“Ciao Mamma”, la lettera di Bernardina Bia Bertizzolo – #CaraMamma

Lettera di una figlia calabrese di Teresa Averta

Ciao mamma,

E’ tutto a posto. C’ e’ il solito disordine, c’ e’ la solita difficoltà ridicola ma tragica a farsi capire ed a sentirsi capiti.

C’è la ferita più grande, quella di sentirmi dire da gente che a malapena conosco, che ti somiglio.

Torno a casa, mi guardo allo specchio e mi dico nel silenzio che nonostante lo scrigno delle tue doti c’è una parte di me che teme di assomigliarti perché si barrica in quella differenza, nell’illusione di non soffrire.

Cos’è la vita, non l’ho ancora capito… so che a volte lo trovo un gioco diabolico e grottesco, impossibile da giocare per me. Ma se tu la amavi tanto, allora, l’errore è il mio.

 

Bernardina Bia Bertizzolo

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Libreriamo

“Caro, ti scrivo”, la campagna social per salvare la “vecchia” lettera dall’estinzione. Scrivi le tue lettere alle persone che ami, noi le pubblicheremo e potrai condividere e far conoscere le tue emozioni con l’intera community di Libreriamo.

Per partecipare inviaci la tua lettera compilando l’apposito form a questo link.

Le lettere più emozionali e condivise saranno selezionate per realizzare un e-book.

Utenti online